46909150-arca-di-noè-sul-monte-araratSecondo la Bibbia le tracce del primo grande disastro climatico sono custodite sul Monte Ararat, in Turchia, vicino al confine con l’Armenia. L’arca di Noè, che si sarebbe arenata sulla montagna durante la fase successiva al diluvio universale, però non è mai stata trovata. In compenso i climatologi hanno individuato le tracce del cambiamento climatico che stiamo vivendo, quello prodotto non dall’ira divina ma dall’insipienza umana.
Tra il 1976 e il 2014 l’area glaciale di questo vulcano è diminuita del 30%: da 7,9 chilometri quadrati a 4,6 chilometri quadrati. Nello stesso periodo le temperature annue dell’aria sono aumentate di 1,9 gradi, con punte primaverili di +2,3 gradi. Nemmeno i 5 mila e passa metri dell’Ararat bastano a difenderci dalle esalazioni prodotte dai combustibili fossili.

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione Begreen Energy Srl utilizza dei cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Maggiori Info

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close